giovedì 25 novembre 2010

Contributi alle ONG – Programma Giustizia penale

Questo bando comunitario concede contributi per la gestione ed il funzionamento delle ONG o altri organismi attivi nel settore penale, che perseguano obiettivi di interesse generale a livello europeo, coerenti con le finalità del programma specifico Giustizia penale 2007-2013.

lunedì 22 novembre 2010

Contributi alle ONG – Programma Daphne III

Daphne III
L’Unione Europea stanzia 2,5 milioni di euro per la concessione di sovvenzioni al funzionamento di ONG ed altri organismi europei (quali enti non-profit, associazioni di volontariato, fondazioni, ecc.) che operano nel campo della prevenzione e lotta alla violenza contro i bambini, i giovani e le donne.

Il bando, che si colloca nell’ambito del programma Daphne III, cofinanzia le spese di gestione delle ONG ed altri enti ammissibili, per la realizzazione del programma di lavoro e delle attività istituzionali dell’ONG/ente per l’anno 2011 in modo da contribuire allo sviluppo e raggiungimento di uno o più obiettivi del programma Daphne.

giovedì 18 novembre 2010

Contributi alle ONG ambientali

La Commissione europea concede sovvenzioni al funzionamento e gestione alle ONG europee attive nel settore ambientale.

Il bando UE sostiene le attività delle ONG europee per l’anno 2011, con l’obiettivo di contribuire all’implementazione e sviluppo delle politiche e della legislazione comunitaria in materia ambientale, con particolare attenzione ai seguenti ambiti prioritari del Sesto Programma d’Azione per l’Ambiente:

  • cambiamenti climatici
  • natura e biodiversità
  • ambiente e salute
  • risorse naturali e rifiuti.

Bando Interreg Italia – Austria

Italia-Austria
Pubblicato il quarto bando del programma di cooperazione transfrontaliera Italia – Austria, con uno stanziamento di 11 milioni di euro (dei quali fino ad un milione di euro potrà essere destinato allo sviluppo e consolidamento dei progetti già finanziati dal terzo bando).

Il bando finanzia progetti di cooperazione volti a sostenere lo sviluppo equilibrato ed armonioso dell’area di confine tra Italia ed Austria, migliorare le relazioni economiche e la competitività, promuovere la tutela ambientale e lo sviluppo sostenibile del territorio transfrontaliero.

Contributi per l’impiantistica sportiva in Basilicata

Il quadro normativo di riferimento per la Regione Basilicata è disciplinato dalla Legge 26/2004 “Nuove norme in materia di sport” che prevede l’approvazione di programmi triennali per lo sviluppo dello sport, che trovano poi concreta attuazione tramite piani regionali annuali, in cui sono descritti gli interventi per la promozione ed il sostegno delle pratiche sportive compresi gli incentivi regionali per l’impiantistica sportiva.

Regione Siciliana : contributi per l'impiantistica sportiva

In materia di impiantistica sportiva la Regione Siciliana ha sottoscritto un’apposita convenzione con l’Istituto per il Credito Sportivo al fine di promuove in via prioritaria interventi per:

  • il miglioramento degli impianti sportivi esistenti, tramite interventi di recupero, ristrutturazione, messa a norma ed abbattimento delle barriere architettoniche;
  • la realizzazione di nuovi impianti sportivi, in zone particolarmente carenti.

Contributi per l’impiantistica sportiva in Sardegna

La Regione Sardegna riconosce la funzione educativa e formativa dello sport oltre che un ruolo strategico per la promozione del territorio; pertanto, tramite il Piano Triennale 2010-2012, sostiene non solo la pratica e le attività sportive ma anche le strutture e l’impiantistica sportiva.

A partire dalla conoscenze dello stato dell’arte del settore sportivo regionale, tenuto conto delle criticità emerse negli anni scorsi e delle opportunità di sviluppo future, il Piano Triennale delinea una serie di linee di intervento e di priorità, comprese le indicazioni per l’impiantistica sportiva.

lunedì 8 novembre 2010

Contributi impianti sportivi in Toscana

Le finalità generali delle politiche regionali in materia di sport sono quelle di promuovere e diffondere la pratica delle attività sportive e ricreative, offrire a tutti la possibilità di praticare sport, favorire l’associazionismo sportivo.

A tal fine la Regione Toscana adotta “Piani triennali per lo sport” che trovano poi una declinazione territoriale a livello provinciale tramite i cosiddetti PPS Piani Provinciali per lo Sport.

Il Piano regionale per lo sport per il triennio 2008-2010 oltre a descrivere il contesto regionale, gli obiettivi, le linee di intervento gli strumenti regionali, illustra le procedure ed i criteri di attuazione, compresi gli interventi di promozione per l’impiantistica sportiva.

venerdì 5 novembre 2010

Contributi impianti sportivi in Emilia-Romagna

La Regione Emilia Romagna riconosce la funzione sociale dello sport e delle attività sportive e ricreative sotto il profilo della formazione, della tutela della salute dei cittadini, dello sviluppo delle relazioni sociali e del miglioramento degli stili di vita.

A tal fine la Regione promuove l’attività degli enti e delle associazioni senza scopo di lucro, anche tramite incentivi per lo sviluppo e la qualificazione degli spazi e degli impianti sportivi.

All’interno di tale contesto di riferimento, in materia di impiantistica sportiva e spazi per le attività sportive la Regione Emilia Romagna ha adottato un programma triennale 2008-2010 che prevede la concessione di contributi agli enti locali, alle associazioni (iscritte nei registri regionali o provinciali), ai privati.

giovedì 4 novembre 2010

Contributi impianti sportivi in Liguria

La Regione Liguria ha introdotto di recente il Testo unico allo scopo di semplificare e razionalizzare la normativa regionale in materia di sport.

All’interno di tale contesto normativo rinnovato, la Regione concede contributi a fondo perduto oppure di contributi in conto interessi a sostegno degli interventi per l’impiantistica sportiva.

mercoledì 3 novembre 2010

Bando la sicurezza degli impianti sportivi - Lazio

La Regione Lazio (vedi anche post sui contributi regionali per l'impiantistica sportiva) ha pubblicato di recente il bando per la concessione di contributi per interventi di miglioramento della sicurezza degli impianti sportivi pubblici e privati.

Il bando persegue le finalità specifiche di promuovere la sicurezza nello sport e rispondere alle situazioni di rischio diffuso ed alle necessità evidenziate dagli impianti sportivi regionali.

Contributi impianti sportivi - Regione Lazio

La Regione Lazio promuove e sostiene la pratica delle attività sportive riconoscendone sia la funzione sociale (per il miglioramento della qualità della vita dei cittadini) che la funzione economica, in termini occupazionali e di promozione turistica.

La programmazione regionale nel campo dello sport si propone, tra l’altro, di sostenere la realizzazione delle strutture necessarie allo svolgimento delle attività sportive.

In particolare la Regione interviene per il finanziamento degli impianti e delle attrezzature sportive con l’obiettivo di riqualificare la dotazione di impianti sportivi del territorio regionale, tramite la ristrutturazione e l’adeguamento degli impianti esistenti e la realizzazione di nuovi impianti.